Chi siamo

L’Associazione Millepiedi nasce a  Pergine ad aprile 2012, grazie all’incontro tra un gruppo di educatori e di volontari, che condividono lo stesso modo di vedere e pensare l’integrazione della persona con disabilità nel proprio contesto sociale.

Opera nel settore socio-assistenziale, principalmente sul territorio dell’Alta e Bassa Valsugana ed è iscritta nel registro dei soggetti privati idonei al convenziamento.

Intende affiancarsi alla rete dei servizi socio-educativi assistenziali già esistenti sul territorio intervenendo nel tempo del doposcuola e del tempo libero, ponendosi come tramite tra la persona e i servizi offerti dal territorio di appartenenza.

La realtà associativa si rivolge ad adolescenti, giovani e adulti con disabilità e ai loro familiari che esprimono il bisogno di sostegno e aiuto nella gestione quotidiana del familiare disabile.

L’educatore offrendo le sue competenze, diventa mediatore tra la persona con disabilità e l’organizzazione sociale, favorendo così la crescita e l’avvicinarsi di entrambi. Programma e progetta i percorsi educativi e crea relazioni con il territorio circostante.

Il volontario è la persona che si rende disponibile ad un servizio personale e spontaneo, inserendosi in maniera attiva nelle attività proposte a fianco dell’educatore. Il volontario dedica tempo, professionalità, passione civile ed educativa.

I soci sono tutti coloro che aderiscono all’associazione, essendo interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali, ne accettano lo Statuto e le disposizioni impartite dagli organi sociali.

PRESTAZIONI EROGATE

L’associazione offre diverse tipologie di attività e iniziative per le persone con disabilità,  per le loro famiglie e per la sensibilizzazione della comunità.

Vengono predisposti sia progetti speciali per gruppi che interventi individuali mirati,  attività di integrazione orientati al territorio circostante. Le attività possono svolgersi sia in locali pubblici che all’aperto o presso il domicilio dell’utente o dei familiari.

SCHEMA

schema att.famiglia

STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Tempi

Le attività vengono proposte dal lunedì al sabato in orario flessibile stabilito da:

  • Bisogni specifici per sostegno alla famiglia
  • Proposte di integrazione sul territorio
  • Le iniziative dell’associazione si adeguano alle specificità dei diversi periodi dell’anno (periodi ordinari, periodo estivo e vacanze).

Modalità di accesso

  • Colloqui con la famiglia e l’utente, raccolta di informazioni  e dei bisogni
  • Presentazione del servizio  alla famiglia
  • Verifica dell’idoneità del servizio per il soddisfacimento dei bisogni emersi
  • Formulazione di una proposta specifica
  • Colloqui periodici con famiglia e utenti per rilevare la soddisfazione e dare un rimando dei risultati del percorso, per  raccogliere informazioni utili per lo sviluppo del progetto.

Modalità di accesso

  • Colloqui con la famiglia e l’utente, raccolta di informazioni  e dei bisogni
  • Presentazione del servizio  alla famiglia
  • Verifica dell’idoneità del servizio per il soddisfacimento dei bisogni emersi
  • Formulazione di una proposta specifica
  • Colloqui periodici con famiglia e utenti per rilevare la soddisfazione e dare un rimando dei risultati del percorso, per  raccogliere informazioni utili per lo sviluppo del progetto.

Risorse

  • Educatori ed operatori con esperienza e competenze  specifiche idonee alle attività proposte
  • Volontari adeguatamente formati e motivati
  • Collaboratori esterni
  • Spazi  idonei  per l’accoglienza e lo svolgimento delle attività
  • Mezzi di trasporto personale per gli spostamenti sul territorio, ove i mezzi pubblici non garantissero un supporto adeguato.